Skip to content Skip to navigation

Più lingue, più vita!

Versione stampabilePDF version

Venerdì 21 febbraio 2020 nell'Aula Magna "Pierpaolo Pasolini" del nostro liceo, alle ore 15.00, si svolgerà l’incontro-dibattito dal titolo Più lingue, più vita. Attualità e prospettive per una scuola plurilingue in Friuli, nel contesto delle celebrazioni della Giornata della Lingua Madre. Durante l'incontro verrà presentata la "fotografia linguistica" realizzata dalla rete di scuole di secondo grado “La Lavagne Plurilengâl”.

Ma di che cosa si tratta?  Nei primi mesi dell’anno scolastico 2019/20 oltre 900 studenti friulani di prima superiore hanno partecipato all’indagine “La fotografia linguistica della classe”, un progetto realizzato da “La lavagne plurilengâl” con l’obiettivo di promuovere il plurilinguismo e la valorizzazione delle lingue parlate sul territorio regionale.
Sei le scuole secondarie di secondo grado coinvolte nell’iniziativa: “Bearzi” di Udine, “Linussio” di Codroipo, “Magrini-Marchetti” di Gemona, “Manzini” di San Daniele, Marinelli” di Udine, “Paschini-Linussio” di Tolmezzo.

L’indagine, avviata già da alcuni anni presso il liceo Marinelli, ha l’obiettivo di individuare quali lingue pratichino i giovani nei vari contesti di vita (famiglia, amici, scuola) e quali le competenze linguistiche, orali e scritte, possedute nelle diverse situazioni comunicative. Ciò ha permesso di rilevare, classe per classe, non solo la ricchezza linguistica dei giovani delle scuole aderenti (oltre 30 le lingue parlate in famiglia), ma in particolare l’estensione delle lingue di minoranza, quali il friulano, il tedesco e lo sloveno, tutelate dall’articolo 6 della Costituzione italiana.

Durante la presentazione del 21 febbraio (vedi l'allegata locandina) interverranno il dirigente del Marinelli Stefano Stefanel, Matteo Fogale, del gruppo di coordinamento della rete “La Lavagne Plurilengâl”, Fabiana Fusco, docente di Linguistica presso Università di Udine, con un contributo dal titolo “Chi è monolingue alzi la mano! Riflessioni sul plurilinguismo e l’educazione plurilingue dentro la scuola” e Linda Picco, già ricercatrice dell’Università di Udine, che svolgerà un’analisi dei dati della fotografia linguistica 2019. Concluderà l’incontro il Direttore del Centro Interdipartimentale per lo Sviluppo della lingua e della cultura del Friuli (Cirf) Enrico Peterlunger.

L’incontro si inserisce nel contesto delle celebrazioni per la Giornata internazionale della Lingua Madre, proclamata dalla Conferenza Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) nel novembre del 1999, con l’obiettivo di promuovere la diversità linguistica e culturale e il poliglottismo.

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Personale ATA
Studenti