Skip to content Skip to navigation

La memoria delle cime

Versione stampabilePDF version

Nelle giornate di martedì 5 e mercoledì 6 febbraio, rispettivamente le classi 5M, 5F e 4E accompagnate dai professori Basana, Pizzo, Zoratti e Mauro e le classi 4A e 4N accompagnate dai professori Marano, Munini e Scarbolo, si sono recate a Sappada per prendere parte al progetto La Memoria delle Cime.

L’iniziativa, che è volta a promuovere la scoperta dei luoghi che hanno costituito lo scenario della Grande Guerra, unendo l’attività sportiva a quella storico-naturalistica, si snoda attraverso un percorso completo ed unico  in grado di istruire, ma anche di emozionare.

 

 

 

 

Le classi, accompagnate dall’esperta guida alpina e Istruttore Federale della Scuola Italiana Winter Nordic Walking Gianmarco Kratter, si sono cimentate in questa disciplina unendo la stimolante attività fisica, alla bellezza suggestiva e fantastica del paesaggio innevato: un percorso attraverso i boschi imbiancati che costeggiano il pacifico corso del Piave, arricchito da lezioni di nivologia, primo soccorso e sicurezza sulle piste.

Le classi hanno poi concluso le rispettive giornate al Piccolo Museo della Grande Guerra di Forni Avoltri, per approfondire nel dettaglio gli avvenimenti e le dinamiche del primo conflitto mondiale e, soprattutto, osservarli e comprenderli a partire dai luoghi e territori in cui sono avvenuti: una presa di coscienza necessaria di una realtà così lontana eppure al tempo stesso così vicina.

In definitiva due straordinarie giornate educative e stimolanti: un connubio ideale tra voglia di movimento  e riflessione, per scoprire il nostro territorio, preservare i ricordi del passato, senza mai perdere di vista il senso di ciò che realmente una guerra è in grado di provocare.  

Articolo a cura di Battistutta Francesca della 4N

Qui sotto: le classi 5M, 5F e 4E nella prima immagine, le classi 4A e 4N nella seconda immagine.

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Studenti