Skip to content Skip to navigation

Cammina... menti. Settimana 2

Versione stampabilePDF version
Camminamenti attività Scienze Motorie

Continua al Marinelli,durante le lezioni di Scienze Motorie, l’attività Cammina...menti, Pensieri in movimento, che vede coinvolte diverse classi e che abbiamo provato a raccontare ancora una volta attraverso una silloge animata di immagini.
Il filo conduttore è sempre lo stesso. Coniugare la salute, il benessere psicofisico e l’esigenza di movimento con la necessità di staccarsi un po’ dalla routine della DAD ed evadere dalle proprie preoccupazioni e da quel senso di incertezza che da un po’ di tempo pervade le nostre giornate dandoci l’impressione di vivere in una realtà sospesa. E allora si prova ad uscire dal guscio cercando di condividere piccoli frames dentro giornate lunghissime alla ricerca di gesti abituali, semplici abitudini, squarci di normalità e riassaporando il gusto di una naturale e ritrovata socialità.
Si cammina insieme e camminando si scoprono cose, si parla, si scambiano saluti, si fanno domande e si trovano risposte. Ci si chiede come va? Dove sei adesso? Dai che ci incontriamo in quella tal via o li del parco. Ma cosa stai leggendo? Ma dai…davvero? Pensa io sto leggendo lo stesso libro…bellissimo! Ci si prende un po’ in giro e, nel “caos calmo” degli interventi individuali, a volte strampalati, si ride e si sorride… finalmente!
E non importa se i dati della connessione non bastano o se il collegamento a volte va e viene e Iliad ad un certo punto fa “crash”. Sappiamo che ci siamo e questo è ciò che conta. Le chiacchiere in itinere e le foto stesse che i ragazzi e i docenti che partecipano alle uscite inviano testimoniano, in qualche modo, la volontà di emergere dalle difficoltà ed al contempo evidenziano metaforici intrecci (prof.ssa Antonutti docet…) di strade, scorci, storie, e di alberi, rami e natura che alla fine, incrociandosi, confluiscono in un'unica direzione che porta inevitabilmente alla necessità e alla voglia, per tutti, di ritornare a stare insieme in uno spazio comune, il nostro spazio, che è parte del nostro vivere quotidiano e nel quale non vediamo l’ora (in sicurezza) di ricominciare a condividere e costruire, a programmare e a progettare futuro...uniti e in presenza e non più distanti.
La natura e le strade si toccano e si intrecciano...la natura, le strade e le persone si riabbracciano.

Destinatari: 
Docenti
Famiglie
Personale ATA
Studenti